Il Massive Data Capture di Coopera® è un sistema per l’archiviazione elettronica e la dematerializzazione in grado di acquisire qualunque tipo di documento cartaceo o elettronico. È possibile definire specifici processi di acquisizione in grado di catturare informazioni e documenti da qualsiasi fonte: sistemi gestionali, banche dati, flussi informativi, scanner, cartelle di file, stampanti, e-mail e fax. I processi di acquisizione possono essere completamente automatici o prevedere l’intervento di un operatore per attività di indicizzazione manuale o di verifica dei dati acquisiti.

Scansione e importazione massiva

Sono disponibili moduli e strumenti per l’acquisizione automatica di immagini, documenti elettronici o file multimediali provenienti da ambienti eterogenei quali applicazioni utente, cartelle, scanner, stampanti o prodotti da altri sistemi gestionali o dipartimentali.

Riconoscimento ottico del testo

Lo strumento di riconoscimento integrato consente di estrarre le informazioni presenti nelle immagini e nei documenti elettronici e di trasformarle in metadati di archiviazione. In base alla tipologia del file è possibile configurare delle “zone”, identificate anche dinamicamente, da cui estrarre il testo secondo differenti modalità quali: OCR, ICR, OMR, BCR, TXT. Il modulo di trattamento delle immagini integrato dispone di funzioni per il raddrizzamento automatico, pulitura e rimozione dei bordi neri che aumentano la qualità del riconoscimento ottico.

Analisi e classificazione automatica

Il sistema offre funzionalità avanzate per la classificazione automatica dei documenti, in base all’aspetto grafico e al loro contenuto, nella libreria documentale più adeguata. Un sofisticato algoritmo analizza fattori quali il modello grafico, la presenza di simboli e contenuti per determinare la decisione finale in base al punteggio di valutazione attribuito.

Estrazione delle informazioni

Questo modulo integrato consente di estrarre qualsiasi informazione proveniente da documenti o banche dati eterogenee e trasformarla nel formato desiderato, come nel caso di date o importi nelle diverse convenzioni internazionali, ciò consente di rappresentare i dati secondo un formato univoco. La configurazione di specifiche “espressioni regolari” permette, inoltre, di individuare ed catturare dati specifici presenti all’interno di contenuti destrutturati come importi, date, ragioni sociali, partite IVA, etc., da utilizzare come indici di archiviazione e ricerca.

Indicizzazione manuale

La validazione è impiegata per integrare manualmente i metadati con informazioni non acquisibili da sistemi di riconoscimento ed estrazione e per controllare a video i valori che non hanno superato una soglia di affidabilità prefissata. All’operatore viene presentata l’area  del documento in cui sono presenti i dati ingrandita fino al 200% per aumentarne la leggibilità. Un’interfaccia Office like garantisce semplicità di utilizzo e ottimizzazione della produttività degli operatori.